logo banner top

COMUNICATO STAMPA 18 Luglio 2017

Casa Circondariale Verona: giornata di caos e violenza.

Nella tarda mattina odierna, si sono verificati presso il carcere di Verona ben due episodi di aggressione nei confronti degli agenti di polizia penitenziaria.

Dapprima, un tentativo di rissa tra alcuni detenuti, che ha visto l'immediato intervento della polizia penitenziaria, e dove purtroppo a pagarne le spese sono stati due agenti di polizia penitenziaria che hanno dovuto far ricorso alle cure del caso.

Subito dopo invece,un altro detenuto, sembrerebbe di origine magrebina, si è reso protagonista di un grave episodio di aggressione in danno ad altri due poliziotti penitenziari.

Questa volta l'episodio è stato ancor più grave del primo, anch'essi hanno dovuto far ricorso alle cure del pronto soccorso che hanno diagnosticato al personale coinvolto diversi giorni di prognosi.

A darne la notizia è CIRELLI Mauro, Vice Segretario Regionale della UIL PA Polizia Penitenziaria del Triveneto, che aggiunge:

Solo grazie all’intervento e all’alta professionalità dimostrata dal personale, che la situazione non è precipitata.

Quelle delle aggressioni in danno al personale in servizio negli istituti penitenziari costituisce una delle problematiche più difficili, è ormai in costante aumento, e si registrano in molte realtà del territorio nazionale.

Non vogliamo creare allarmismi o strumentalizzare quest'ultimi episodi, conclude Cirelli, ma è del tutto evidente che la frequenza con la quale si registrano eventi critici all'interno delle carceri impone di suggerire ai vertici dell'amministrazione un cambio di rotta e soluzioni immediate a tutela degli operatori che vi prestano servizio.

Infine, rivolgiamo i migliori auguri di pronta guarigione a tutto il personale rimasto coinvolto e ferito.

Verona , 18.07.2017 UIL PA Polizia Penitenziaria -Triveneto

Ufficio Stampa e Relazioni