logo banner top

Oggetto : Problematiche programmazione turni Ufficio Portineria.

Questa O.S. a seguito di numerose lamentele da parte degli addetti all’ ufficio portineria, non può non esimersi di rappresentare la variazione di numerosi turni rispetto a quelli programmati e consegnati dal responsabile della portineria all’ ufficio servizi.

Programmazione estesa in modo da coprire a quanto riferito tutti i posti di servizio dell’ ufficio (portineria, block house e pacchi) con le unità vincitrici di regolare interpello considerando che n. 2 unità del gruppo sono impiegate in altre attività (SAT e Protocollo).

Nel mese di Aprile numerosi turni degli addetti al gruppo redatti dal responsabile portineria e consegnati all’ ufficio servizi hanno subito variazioni (ci piacerebbe conoscere il motivo) da parte dell’ ufficio servizi, quando si dovrebbero limitare ad una mera trascrizioni con il compito di supervisori per garantire quei principi di equità e rotazione degli addetti nei posti di servizio dell’ ufficio portineria ( si invita a consultare il programmato della portineria confrontandolo con quello dell’ufficio servizi per riscontrare quanto sollevato).

La variazione apportata è intesa che……uno degli addetti anziché prestare servizio in portineria, block house o pacchi come programmato si ritrovano al servizio interno ed un’ addetto al servizio interno in portineria ecc.

Si rappresenta che con ordine di servizio n. 24 del 24.03.2016 la S.V. dettava alcune regole elencate, altre sono ancora da chiarire al fine di organizzare quel gruppo che doveva in origine essere formato da 12 unità.

Il gruppo attualmente è formato da n. 10 unità di cui n. 2 impiegate in altri servizi (SAT e protocollo) e devono seguire in linea di principio a quanto riportato nell’ O.D.S.:

  1. Alle dirette dipendenze della Sorveglianza Generale;

  2. Le unità devono assicurare tutti i servizi di quell’ufficio;

  3. Tra gli appartenenti al gruppo va garantita un equa rotazione nel servizio nell’ufficio;

  4. Coperti tutti i servizi, le altre unità presteranno servizio a turno;

  5. I congedi ordinari dovranno essere garantiti all’ interno del gruppo garantendo tutti i posti di servizio;

  6. Assenze delle unità non superiore al 33%.

Sig. Direttore in linea di massima a quanto riferito il personale del gruppo riesce a garantire la copertura di tutti i servizi anche revocando i riposi se vi è la necessità e considerando anche il numero ridotto delle unità (8 effettive) su 12 previste .

Premesso quanto sopra, si ribadisce la necessità di un intervento affinché si dia la piena responsabilità e autonomia gestionale al gruppo.

Si resta in attesa di accertamenti e determinazioni assunte, cordiali saluti.