logo banner top

OGGETTO: Relazioni Sindacali.

Continuano a pervenire a questa O.S. ordini di servizi emanati da parte di Codesta Direzione, gli ultimi tra i quali O.d.S. Num.22, 23, 25 e 28 che si allegano opportunamente in copia, dove si può chiaramente evincere la modifica degli orari e dell'organizzazione del lavoro.

E' opportuno farLe notare come l'art 26 co 3 del D.P.R. 164/2002 preveda ... per il Corpo di polizia penitenziaria, l'amministrazione, per tutte le materie indicate negli articoli 25 e 27, procede, prima di assumere le relative determinazioni, all'esame previsto nel comma 1, nel rispetto dei termini massimi ivi stabiliti, dopo aver fornito alle organizzazioni sindacali firmatarie dell'accordo sindacale recepito con il presente decreto operanti presso il Corpo di polizia penitenziaria le informazioni necessarie.

Nel merito dei provvedimenti adottati, non possiamo che manifestare netta contrarietĂ  per l'atteggiamento assunto, pertanto non possiamo esimerci dal rilevare una condotta che vìola le procedure previste, né è prova anche, il riscontro alla nostra nota n.205/2017 con nota n. 4717 della S.V. e che si allegano in copia.

Premesso quanto sopra, si chiede alla S.V. di rivedere le proprie posizioni al riguardo, nel rispetto degli accordi sindacali vigenti, chiedendo con la massima sollecitudine, la convocazione delle OO.SS. con contestuale revoca degli ordini di servizi emanati.

Ovviamente, è del tutto evidente che, in caso contrario, non esiteremo a percorrere tutte le strade utili a garantire i diritti del personale e le prerogative sindacali.

Si resta in attesa di urgentissimo riscontro.