logo banner top

Oggetto: Procedure di interpello per la assegnazione di una unità di Polizia Penitenziaria del Ruolo Agenti/-Assistenti in qualità di Responsabile della MOF.

 

Egregio Provveditore,

nostro malgrado, riportiamo le doglianze del personale che presta servizio presso la Casa Circondariale di Venezia SMM.

Ad ogni buon fine occorre fare un breve cenno sulla vicenda, in data 05.09.2016 il responsabile MOF avanza richiesta di dimissioni dall’incarico ed in virtù delle dimissioni la Direzione della CC di VE SMM emana apposito interpello (o.d.s n. 63 del 14.09.2016 allegato) in ottemperanza all’ art. 25 DPR 395/’93, AQN 24.07.1996, DPR 254/1999 e art. 14 AQN 31.07.2000.

Di fatto a circa quattro mesi di distanza dall’emanazione dell’interpello, alla data odierna non è ancora definito seppur sollecitato da questa O.S. con nota n.47/2016 trattenendo a tutt’oggi il responsabile .

Ad integrazione della presente nota si assiste ad ulteriore ordine di servizio con decreto d’urgenza (n. 69/2016 del 01.10.2016) dove si integrano ulteriori due unità del ruolo agenti assistenti a loro volta distolte dal servizio a turno per 60 giorni.

Pur non entrando nel merito, riteniamo che gli accordi siglati con le parti sociali debbano essere onorati dalla Direzione veneziana, contrariamente si assiste ad un depauperamento di unità dal servizio d’ istituito (due) non tenendo in considerazione che in molte circostanze sono stati organizzati turni che hanno superato le dodici ore.

Facciamo presente che le due unità integrate alla MOF dovevano svolgere rispettivamente il compito di addetti alla MOF solo nel caso di assenza a vario titolo del responsabile.

Pur prendendo atto delle note redatte dalla Direzione cui si allegano e tutta la corrispondenza inviata dalla segretaria provinciale UIL PA di Venezia, nostro malgrado non possiamo esimerci di evidenziare le seguenti violazioni:

>a mancata sostituzione dell’assistente dimissionario dall’incarico di addetto e responsabile MOF;

>b la mancata conclusione dell’interpello ordine di servizio n. 63/2016 del 14.09.2016

>c termini scaduti (60 gg) dell’ordine di servizio con decreto d’urgenza n.69/2016 del 01.10.2016 per l’ assegnazione di ulteriori 2 unità alla mof.

Per le ragioni di cui sopra visti gli ordini di servizio, le disposizioni e le dimissioni del dipendente MOF, si chiede in primis che lo stesso venga restituito al servizio d’istituto, in secondo luogo venga dato seguito all’ interpello emanato per addetto MOF.

Per le ragioni di cui sopra si chiede un’ intervento Urgente al fine di sanare le criticità sopra esposte,

Si rimette alle SS.LL .per quanto di competenza.

Ad ogni buon fine si allegano le seguenti note ed ordini di servizio:

o.d.s. n 69/2016 del 01.10.2016, note n.43/2016 e 47/2016 segreteria provinciale Venezia, nota protocollo n 20594/2016 CC VE SMM , o.d.s. n 63/2016 del 14.09.2016.

Distintamente.